Consigli per illuminare casa da veri designer

0

Per avere successo, l‘illuminazione di una casa deve soddisfare bisogni, desideri ma anche vincoli. In effetti, dobbiamo prendere in considerazione e mescolare molte varianti, tecniche ed estetiche, per riuscire ad illuminare efficacemente tutti gli angoli di casa, con un tocco decorativo. Non è così semplice progettare l’illuminazione della casa: l’impianto, i vincoli tecnici, le scelte estetiche. La luce artificiale è un elemento essenziale per il nostro comfort e per la decorazione degli interni quindi ecco alcuni passaggi essenziali per un’illuminazione speciale.

Pianifica e progetta

Studiare la disposizione elettrica valutando le sorgenti luminose naturali, è il primo passo da fare. Fai un piccolo progetto, disegnando ogni stanza, singolarmente, tenendo conto delle varie esigenze e provando a posizionare le luci. Poi pensa a quali sono le scelte migliori: plafoniera nella stanza dei genitori? Assolutamente negativa, meglio una bella illuminazione a led. Luci funzionali in cucina sopra il piano di lavoro? Sono indispensabili per lavorare bene! Per avere successo, l’illuminazione deve essere installata secondo le modalità che hai pianificato, deve essere parte di una riflessione globale sull’arredamento degli interni e sulle posizioni dei mobili. Questo è il segreto di un’illuminazione ben studiata.

Rifletti sull’atmosfera

Pensa a monte all’atmosfera che vuoi creare in ogni stanza e segui i tuoi desideri decorativi. Sarà questo a determinare il tipo di installazione e il tipo di illuminazione da utilizzare. Pensare al clima luminoso che vuoi realizzare, stanza per stanza, ti aiuterà a definire il tipo di illuminazione più adatta: zenitale, indiretta, decorativa, ecc., ma ti fornirà anche le informazioni per determinare l’intensità luminosa e il tipo di apparecchi da installare. Ad esempio, se ti piace l’illuminazione indiretta, opta per l’installazione di plafoniere.

Valuta prima i vari tipi di illuminazione

Sogni le applique da parete? Fai attenzione, se li posizioni come luci da lettura, devi valutare bene l’altezza delle luci! Alcune stanze, come il soggiorno, la cucina o la camera da letto, richiedono diversi tipi di illuminazione, quindi diverse fonti di luce. Devi puntare a più fonti di luci per esaltare ogni angolo delle stanze, illuminare le aree strategiche e creare la giusta atmosfera. Nel soggiorno: lampade da tavolo, lampade da terra e applique andranno in aggiunta a una lampada da soffitto dedicata all’illuminazione principale della stanza. Disponi le lampade in modo strategico: vicino al divano, al tavolino e ai mobili a cui tieni di più. Usa le lampadine a led con un’illuminazione calda per un’atmosfera soffusa e sommessa. Puoi utilizzare anche i variatori d’intensità della luce per soddisfare tutti i tuoi desideri. Usa l’illuminazione accentuata per evidenziare oggetti, dipinti o un elemento architettonico. L’ideale è utilizzare sorgenti di luce nascoste, come le cornici in gesso con nastri di luci a led per creare un’illuminazione che esalti uno spazio.

Adeguare l’illuminazione al volume della stanza

Le dimensioni dei punti luce sono essenziali. In un piccolo spazio, per esempio, non serve mettere luci sulla parete; evita di posizionare un lampadario su un soffitto basso; prova ad immaginare le luci in base alla posizione dei mobili. Questi particolari aiuteranno a sfruttare meglio le potenzialità dei vari tipi di illuminazione.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.