Guadagnare da casa con il matched betting: il nuovo metodo al 100% legale in Italia

0

E’ possibile guadagnare online? Si tratta di una domanda che si pongono in particolare i tanti che passano molte ore su Internet nel corso della giornata alla ricerca magari di metodi in grado di trasformare questa frenetica attività dandole i contorni di un vero e proprio guadagno.

Una domanda la cui risposta è assolutamente positiva: è possibile guadagnare da casa con una serie di attività che però esigono particolari abilità, ad esempio di carattere informatico, e altre che invece non presuppongono alcun tipo di capacità specifica. Nella seconda categoria va ad iscriversi il Matched Betting. Andiamo quindi a vedere di cosa si tratti.

Cos’è il Matched Betting?

Per Matched Betting si intende quella tecnica derivata dalla matematica che consiste in pratica nel puntare su tutti i possibili esiti di un evento sportivo. Grazie a questo metodo la vincita è sicura al 100%, anche se consiste in poste limitate, di pochi euro per volta. In pratica lo scommettitore deve individuare due o tre bookmaker che offrono quote molto simili e puntare su uno degli esiti possibili su ognuno di essi, coprendo tutte le possibili soluzioni.  Per chi riesce a operare parecchie puntate nel corso della giornata, alla fine della giornata il bottino può rivelarsi estremamente interessante, tale da poter portare alla spirare del mese ad accumulare una rendita aggiuntiva, se non un vero e proprio stipendio.

Per poterlo fare, peraltro, non è neanche necessario investire risorse proprie, in quanto le puntate vengono portate avanti sfruttando i bonus offerti dalle piattaforme di betting per attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti in modo che non migrino. Si tratta peraltro di un metodo che consente di sfruttare appieno promozioni che altrimenti, a causa delle regole che vanno a gravarle, sarebbero molto difficili da godere.

Il Matched Betting è assolutamente legale

Quando si parla di tecniche di questo genere, molti si mostrano diffidenti, pensando che siano illegali. Non è assolutamente così, anzi. Forse non tutti sanno che per poter avere una licenza dallo Stato italiano, le agenzie di scommesse online devono assicurare un determinato payout. Di cosa si tratta? In pratica lo Stato esige che il banco restituisca una parte di quanto vinto ai giocatori, elaborando metodi in grado di ottemperare all’obbligo. Solitamente il payout nel betting va a situarsi oltre il 90%, ma ciò non vuol dire che la percentuale in questione tornerà agli scommettitori, in quanto puntata dopo puntata ben presto il loro account finirà per svuotarsi, a meno di eccezionali doti predittive.

Proprio per cercare di non soccombere a questa realtà e contrastare la rendita di posizione detenuta dal banco, sono state inventate strategie come il Matched Betting che non si fondano su una truffa, bensì proprio sul semplice calcolo matematico. Non vanno quindi ad infrangere alcuna legge, in quanto non esiste (e non esisterà mai) una normativa che impedisca allo scommettitore di farsi letteralmente spennare dal bookmaker.

L’importanza del metodo

Come abbiamo detto in precedenza, per poter guadagnare in maniera significativa occorre fare tante puntate nell’arco di una sessione di lavoro, in quanto le vincite ottenute di volta in volta sono di modesta entità. Proprio per non perdere eccessivo tempo nell’individuare le quote su cui impostare il Matched Betting sono stati varati alcuni software che riescono a farlo in breve tempo, permettendo peraltro di non soccombere alla dose di stress che un lavoro di questo genere potrebbe generare, amplificando la possibilità di errori tali da vanificare il buon esito finale. Spendere i soldi per il loro acquisto deve di conseguenza essere considerato una sorta di investimento, tale da garantire copiosi frutti alla fine di ogni mese.

 

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.